Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Archivio Telegiornaliste anno X N. 39 (427) del 24 novembre 2014
 
indice della pagina: Tgiste | Nonsolomoda | Tutto TV | Pink News | Donne
TGISTE Alessandra De Stefano: il ciclismo mi ha scelta di Giuseppe Bosso

Da ormai vent’anni è il volto di Rai Sport per il ciclismo. Alessandra De Stefano ci racconta del suo amore per le due ruote e della sua vita divisa tra Italia e Francia.

Si torna a parlare della morte di Pantani: secondo te verrà mai a galla la verità?
«Se la magistratura ha deciso di riaprire il caso è evidente che ci sono ancora troppe cose da chiarire su quanto accadde dieci anni fa in quel residence di Rimini, così come si deve far luce su quello che accadde a Madonna di Campiglio nel 1999, con quello che sta venendo a galla sul coinvolgimento della camorra nelle scommesse; spero, come tutti, che se ci sono dei responsabili vengano individuati».

Qual è il tuo ricordo di Marco?
«A Madonna di Campiglio una parte di lui è morta sulle scale dell'hotel Touring; Marco non si è mai rialzato, così come mi disse sulle scale prima di andare via in mezzo ai carabinieri; quello sguardo non l'ho mai dimenticato. Marco era molto di più di ciò che è stato raccontato, era un ragazzo profondo ed estremamente sensibile che ha pagato nella sua vita tutto ad un prezzo altissimo».

L’esplosione di Nibali può riavvicinare gli italiani al ciclismo malgrado lo sdegno per il doping che ha infestato anche questo sport?
«Ho seguito Vincenzo fin dalle sue prime vittorie e certamente non può essere considerato un esordiente esploso all’improvviso, ma un ragazzo semplice che ha lavorato sempre con impegno e sacrificio e che sta meritando il suo successo. Credo che sia positivo che lo sport riesca ancora a raccontare storie come la sua, per superare le tante brutture che viviamo».

Ti sei trovata ad occuparsi di ciclismo per caso o per passione?
«Io dico sempre che è il ciclismo ad aver scelto me – ride, ndr – e io tra i Mondiali di Calcio e il Giro d’Italia, tanti anni fa ho fatto la scelta del Giro; fin da bambina ho amato questo sport, e non poteva essere altrimenti con un padre grande tifoso di Eddy Merckx; è una scelta che rifarei sempre».

Gioie e dolori di una giornalista che vive tra Parigi e l’Italia.
«Le gioie sono quelle di avere accanto la persona che amo, condividere con lui la mia vita; sarebbe certo la cosa migliore poter stargli sempre accanto senza dover fare questa spola, ma come saprete non sono riuscita ad avere il ricongiungimento familiare; perciò cerco di vivere bene i momenti in cui sto a Parigi».

La tua vicenda ha avuto attenzione anche in rete: avresti magari preferito maggior discrezione?
«L’iniziativa di cui parli fu portata avanti da carissime colleghe che presero molto a cuore la mia situazione, e certamente non posso che ringraziarle per il loro impegno, anche se poi le cose non sono andate come avrei voluto. Fastidioso semmai è sentir parlare persone che non hanno idea di quello che ho vissuto, senza sapere cosa ho provato; è, come possiamo dire, l’implacabilità della rete. Comunque, come ti ho detto prima, l’importante per me è sapere che i miei affetti ci sono».

Ti senti realizzata?
«Realizzata per me è una parola grossa, che esprime semmai uno stato a cui aspirare. Per quanto riguarda l’aspetto professionale posso dire dopo tanti anni di esperienza che ho maturato la convinzione che la cosa fondamentale è far bene quello che fai, e farlo con persone che ti stimano e apprezzano».
indice della pagina: Tgiste | Nonsolomoda | Tutto TV | Pink News | Donne
NONSOLOMODA #Vibrationshow: sono nata per condurre di Francesca Succi
dal blog
TheGlossyMag del 19 novembre 2014

Quando Jenny Modena, l'Image Maker ferrarese di fama internazionale, mi ha contattato annunciandomi che stava per mettere in scena un evento unico e irripetibile avevo già capito che si trattava di qualcosa di grande. Probabilmente mai visto a Ferrara. E così è stato.

Inizialmente, quando ci siamo viste la prima volta, mi ha spiegato la scaletta dello spettacolo con l'invito di partecipare perché ci teneva che io fossi presente. Alla fine, capendo che sul finale potevo lavorarci, le ho proposto un mio intervento da conduttrice per chiudere lo show. Lei con grandissimo entusiasmo ha accettato la mia iniziativa. Si è fidata e ha fatto bene. 

Non avevo provato nulla durante la settimana, ma ho avuto domenica solo un paio di ore prima dello show per leggere ciò che dovevo dire; durante trucco e parrucco. E poi ho lasciato tutto alla mia pancia, alle emozioni e alla mie doti. Perché sì, io l'ho sempre detto che sono nata per condurre, anche se qualcuno ha cercato di ostacolarmi. Perché ho padronanza del palco, un'ottima dizione e so improvvisare.

Sullo show avete già letto la mia cronaca sul quotidiano la Nuova Ferrara con gallery aggiunta. Per quanto riguarda il mio contributo della serata lo trovate qui sotto sul canale Youtube. Buona visione!

http://youtu.be/AsMgUgnD1do
indice della pagina: Tgiste | Nonsolomoda | Tutto TV | Pink News | Donne
TUTTO TV Serena Rossi: dal musical al varietà di Rai1 di Lisa Pinto

Ha entusiasmato il pubblico e la giuria aggiudicandosi il premio per l’edizione 2014 del programma di Rai 1 Tale e quale show.

Serena Rossi: 29 anni, napoletana, ha dimostrato ancora una volta la sua bravura sul palcoscenico interpretando personaggi della musica internazionale come Pharrell Williams, Beyoncè e Michael Jackson, ma anche importanti voci del panorama musicale italiano come Elisa e Giorgia; la sua formazione artistica le ha consentito di potersi calare egregiamente in ognuno dei personaggi proposti, mettendoci anima e corpo, incantando la platea con la sua voce delicata ma grintosa e la sua scioltezza nelle performance accompagnate da ballerini.

Cantante, attrice e doppiatrice, Serena ha iniziato la sua carriera da giovanissima, partecipando al musical Scugnizzi, dove è stata subito notata per la sua voce particolare; ma è grazie alla soap opera italiana più longeva, Un posto al sole, che si fa apprezzare al grande pubblico interpretando Carmen Catalano, giovane promessa della musica. Da quel momento la carriera della Rossi vive un momento di vera e propria ascesa, perché per lei arrivano la composizione di un disco e la presenza in varie fiction.

Si troverà ad interpretare numerosi ruoli accanto ad alcuni dei più grandi attori italiani, da Luca Zingaretti ad Alessandro Preziosi, senza dimenticare Flavio Insinna, Christiane Filangieri ed Elena Sofia Ricci, solo per citarne alcuni; non solo ruoli in alcune delle fiction più amate dal pubblico, come Il Commissario Montalbano o Che Dio ci aiuti, Serena Rossi è molto amata anche dai più piccoli: nel 2013 infatti viene scelta per doppiare la protagonista del film Disney Frozen-Il regno di ghiaccio ed a cui darà voce alle canzoni del film assieme a Serena Autieri.

A poco più di 10 anni dal suo esordio teatrale la Rossi, grazie al noto programma condotto da Carlo Conti su Rai 1, si è rivelata un’artista a tutto tondo, capace davvero di destreggiarsi in qualsiasi situazione, anche a calarsi in vesti maschili inimitabili come il re del pop, Michael Jackson, ma soprattutto a regalare performance davvero emozionanti. Ad Maiora, Serena!
indice della pagina: Tgiste | Nonsolomoda | Tutto TV | Pink News | Donne
PINK NEWS Ilaria Cuzzolin e le mille e uno soluzioni per essere una mamma risparmio di Antonia Del Sambro

Altro che ministro dell’economia e finanza! Questa giovane donna e giovane madre con i conti, i soldi e il risparmio ci sa fare più che ogni altro accreditato professore o esperto.

D’altra parte, con i tempi che corrono, essere una madre disoccupata aguzza certamente l’ingegno; se poi a quest’ultimo si aggiunge passione e predisposizione personale a trovare ogni soluzione o strada possibile per avere tutto quello che occorre in famiglia al minor prezzo possibile, allora si è davvero di fronte a un fenomeno positivo da emulare e condividere.

Ilaria è una giornalista professionista che trovandosi senza lavoro e con una gravidanza in corso ha deciso di diventare “campionessa di risparmio”. E così ha fatto.

Forte della sua esperienza e delle sue innate capacità ha aperto un blog che è diventato un vero e proprio punto di riferimento per tutte le mamme in attesa, per tutte le altre con bambini in casa e per chiunque voglia imparare a risparmiare con intelligenza e senza rinunciare a nulla.

Su Mammarisparmio.it si trova, infatti, di tutto: dai detersivi ai pannolini, da come risparmiare in viaggio con il proprio bebè ai vestiti prémaman, dai buoni sconto ai buoni omaggio.

Un lavoro complicato e certosino che Ilaria Cuzzolin porta avanti in maniera esemplare, di utilità sociale e pubblica davvero encomiabile.

Da mamma a mamma e da donna a donna, il blog di Ilaria è un vademecum indispensabile per percorre le vie del fare economia più disparate e per diventare a propria volta una mamma risparmio esperta ed efficiente.

Su blog inoltre ci sono tanti articoli e riferimenti a leggi e provvedimenti italiani in corso come il bonus bebè, gli aiuti economici alle famiglie e tutti i riferimenti necessari per muoversi agevolmente nelle pratiche burocratiche in cui quasi mai si capisce tutto fino in fondo.

Per cui, la brava e ispirata Ilaria svolge parimente un servizio sociale importantissimo, spiegando le cose in maniera diretta e facile.

Come tutti i blog che si rispettano Mammarisparmio.it è anche un social network, un luogo di incontro e di amicizie, che pur virtuale sa mettere in contatto donne diverse e con esperienze diverse per creare una vera e propria rete di solidarietà e supporto tra mamme: Consigli, pareri, suggerimenti e raccomandazioni vengono scambiati e condivisi attraverso un filo invisibile che unisce tutte.

Per saperne di più o solo per curiosità basta visitare il sito www.mammarisparmio.it.
indice della pagina: Tgiste | Nonsolomoda | Tutto TV | Pink News | Donne
DONNE Loretta Lynch, la prima donna afroamericana ai vertici della giustizia Usa di Maria Cristina Saullo

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha scelto il suo nuovo ministro della giustizia; e ha scelto bene: è una donna; una donna forte, caparbia, che conosce a fondo il suo lavoro.

È afroamericana, ma poco importa: quel che è certo è che con il suo humus saprà affrontare tutte le sfide che le impone il suo ruolo.

Parliamo di Loretta Lynch: un procuratore forte e indipendente che, per ben due volte, ha guidato uno dei più importanti uffici da procuratore degli States.

Non è la prima donna in assoluto a ricoprire il ruolo di procuratrice generale: prima di lei, Janet Reno, nominata nel 1993 dall’allora presidente Bill Clinton, ha sfatato la cosiddetta campana di vetro.

55 anni, la Lynch è procuratrice del distretto orientale di New York che comprende Brooklyn, Queens, Staten Island and Long Island; un ruolo che ha ricoperto anche sotto l’amministrazione a guida Clinton.

Un curriculum vitae di tutto rispetto: Loretta Lynch è, infatti, esperta di frodi finanziarie e cause penali.

Cresciuta in Nord Carolina, è figlia di un ministro della chiesa Battista e di una bibliotecaria; i suoi studi l’hanno vista protagonista ad Harvard, dove si è laureata nel 1984 in legge. Ha, poi, lavorato, dal 2000 al 2007, come consigliere speciale del Tribunale penale internazionale per il Rwanda. Tra il 2003 e il 2005 è stata anche nel board della Federal Reserve di New York. 
indice della pagina: Tgiste | Nonsolomoda | Tutto TV | Pink News | Donne

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster