Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Tgiste Style: lo stile in onda   tutti gli articoli di Tgiste Style
Myrta MerlinoTelegiornaliste anno VIII N. 31 (333) del 1 ottobre 2012

Tgiste style, lo stile in onda
L'eleganza della Merlino in un tubino

di Francesca Succi

C'è chi dice che ci vuole poco per essere eleganti. Effettivamente una donna quando è bella di suo, non deve perdere troppo tempo per poterlo essere.

È il caso di Myrta Merlino, volto noto de La7, che ha fatto dell'eleganza il suo concetto di stile. Un concetto determinato dalla sua bellezza e da un capo sacrosanto e basilare dell'abbigliamento femminile: il tubino.
Sì, perché a quanto pare è l'elemento preferito della Merlino in conduzione.

Nella foto numero 1 la vediamo con il canonico little black dress abbinato ad un paio di shoes dello stesso colore.

Nella foto numero 2 l'abito non è aderente, ma ampio e svasato nella parte superiore. Un abito a tunica con cintura a dettaglio in vita.

Nella foto numero 3 e 4 una botta di colore con decolté a tono.

Il comune denominatore è sempre lo stesso: la linea dell'abito lascia apprezzare ai telespettatori le (bellissime) gambe.


In linea generale non si può proprio contestare nulla a Myrta: il taglio dei capelli, oltre ad essere comodo, le dona particolarmente. Il trucco è ben curato e le scarpe sono abbinate in maniera impeccabile all'abito, e l'abito stesso, non è mai scontato.

Una cosa però manca negli outfit: il bijou. Un pendente, un girocollo, un bracciale importante, un paio di orecchini a chandelier, o addirittura un anello chevalier, farebbero da cornice ad un quadro già bellissimo. Perché è il dettaglio a fare la differenza.

Voto: 8

versione stampabile | interviste alle telegiornaliste


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster