Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Donne Nel mondo, nella storia
Donne nel mondo, nella storiaKris Martano ci parla degli EXCITER’S e del suo percorso
di Alessandra Paparelli

Abbiamo intervistato la cantante Kris Martano, vocalist con Vince Cripezzi e membro della synth rock band romana EXCITER'S.

Come nascono il tuo percorso musicale e la tua passione musicale?
«Innanzi tutto nasco come cantante. Ho iniziato a cantare dopo aver preso lezioni di canto, facendo tanta gavetta e cantando durante le cerimonie, ai matrimoni e anche sulle navi da crociera. Da lì , con tanto lavoro, nasce l'idea di mettere su una Band e dato poi che il mio tastierista aveva la stessa voce proprio di Dave Gahan, leader dei Depeche Mode, ho formato insieme a lui, Vince, gli EXCITER'S in cui personalmente mi cimento anche nell'uso dei sintetizzatori. Successivamente il tastierista ed io cominciavamo anche a scrivere testi, brani nostri, tanto che poi decidemmo di portarli nel nostro Tributo ai Depeche Mode. Il progetto ha iniziato a riscuotere consensi, è piaciuto a tal punto che abbiamo prodotto nel tempo ben tre album, riuscendo oggi a fare moltissimi live nei locali più importanti dedicati soltanto ai nostri brani inediti».

Quali sono gli artisti a cui ti ispiri e da cui trai ispirazioni maggiori per comporre, cantare?
«Gli artisti a cui mi ispiro sono numerosi e di grande talento, notorietà. Sicuramente le mie passioni e ispirazioni partono dai Pink Floyd, passando per David Bowie, gli stessi Depeche Mode che amo molto, The Cure, Radiohead, Porcupine Tree, inoltre tutta la musica anni ’80, la new wave, non mi dispiace affatto. I miei gusti musicali dunque spaziano molto e sono in continuo cambiamento. Ad esempio, in questo periodo apprezzo molto Steven Wilson, leader dei Porcupine Tree, artista e gruppo a cui prima non davo molta importanza, oggi sì. Questo a riprova del fatto che la musica riesce a trasmettere grandi emozioni in base al periodo in cui la si ascolta, l’età ma anche il contesto attuale che ci circonda».

Hai trovato difficoltà nel vivere di musica e nel fare concerti, trovare live nei locali? Come consideri la situazione attuale?
«Sicuramente le difficoltà sono molte. Facciamo un mestiere bellissimo che purtroppo, bisogna dirlo, non è sempre riconosciuto e apprezzato da tutti. Alcune volte ti trattano senza rispetto, l’artista non è sempre rispettato, disdicendo date senza motivi validi. In altre occasioni è capitato di essere usati come sottofondo, pagati anche poco. Ovviamente e per fortuna, non è stato e non è sempre così. Ci sono luoghi molto belli dove suonare e dove siamo chiamati e considerati per il nostro grande valore, apprezzati durante i live dai nostri tantissimi fans che ci seguono numerosissimi anche attraverso i social».

versione stampabile | interviste a personaggi donne


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster