Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Chiara Barin tutte le interviste
Chiara BarinTelegiornaliste anno IV N. 32 (157) del 15 settembre 2008

Chiara Barin, il volto di Quotidiano.net WEB TV
di Valeria Scotti

Giornalista professionista dal gennaio 2008, Chiara Barin oggi lavora nella redazione Internet di Quotidiano.net diretto da Xavier Jacobelli. Tra le sue esperienze passate, varie collaborazioni per quotidiani e mensili di Rovigo, per il settimanale sportivo Area Sport e la trasmissione sportiva Strike, e per la redazione de Il Resto del Carlino.

Giovanissima e con una carriera già importante alle spalle. Un ricordo dei tuoi esordi nel mondo del giornalismo?
«Il mio primo articolo è stato il resoconto di un consiglio comunale del mio paese, per un quotidiano locale che ora non esiste più. E' l'esordio, e non si scorda. Mi viene in mente, poi, l'emozione che ho provato nel seguire la mia prima partita di calcio "importante", un'amichevole tra il Rovigo Calcio e il Padova. Tra i biancoscudati giocava Sergio Porrini, ex Juventus: non mi sembrava vero di poter raccogliere le sue parole a fine partita. Allora non avrei mai immaginato di appuntare sul mio taccuino, solo dopo pochi anni, le dichiarazioni di Alessandro Del Piero, Romario e Massimo Moratti o di andare a cena con la nazionale di rugby».

Un aspetto per te affascinante del giornalismo?
«Attraverso l'intervista mi affascina la possibilità di scoprire aspetti anche impensabili delle persone, al di là del ruolo che ricoprono pubblicamente, nel loro modo di vivere la quotidianità, le relazioni affettive, gli interessi. Vivendo un giornalismo più legato all'intrattenimento, dallo sport fino a spaziare al gossip, ho potuto apprezzare quanto questo possa essere importante per i lettori, i navigatori, i telespettatori, quasi al pari del giornalismo sociale e di denuncia».

Sei il volto di Quotidiano.net WEB TV. Un punto di forza di questa famiglia?
«Quotidiano.net WEB TV è il servizio di Quotidiano.net con un palinsesto di videonews anche in diretta che riguarda gli argomenti più disparati: dalla cronaca allo sport, dal calciomercato agli esteri, dalla politica all’economia al gossip. Dopo alcuni servizi sportivi, presto il volto proprio alla rubrica di gossip: ogni settimana commento le notizie più interessanti con il direttore Xavier Jacobelli e il vicedirettore Giuseppe Tassi. I nostri video sono raccolti dalla piattaforma Mogulus e, dopo una collaborazione con Libero.it, i più recenti sono caricati su YouTube. Il momento di massima popolarità della nostra web tv risale al 19 marzo scorso, quando Striscia la notizia ha trasmesso un mio videocommento in prima serata».

Numerose tue esperienze lavorative hanno riguardato lo sport. Da cosa nasce questa tua passione?
«Da bambina adoravo raccogliere le figurine degli album dei calciatori. Da Italia 90 - avevo 9 anni - ho cominciato a seguire le imprese di Roberto Baggio e grazie a lui mi sono avvicinata al calcio, che è tuttora la mia passione più grande. Quando a 20 anni ho iniziato a scrivere, mi sono orientata al giornalismo sportivo e, a livello locale, mi sono ritagliata un ruolo di primo piano nell'ambito del calcio dilettantistico, sia sulla carta sia in tv. Il passaggio a Quotidiano.net ha rappresentato per me il salto dal locale al nazionale. Seguo tutti i giorni l'aggiornamento dei nostri canali sportivi, ma non dimentico le mie origini: da quattro anni svolgo il ruolo di segretario per una società di calcio dilettanti della mia provincia, cui resto affezionatissima».

Il web come nuova frontiera dell’informazione: a chi aspira a una carriera nel mondo del giornalismo, conviene rivolgersi verso le nuove tecnologie?
«Certamente sì. Le nuove tecnologie rappresentano il futuro dell'informazione, non tanto perché sostituiranno i giornali, quanto più perché sono un'integrazione ormai indispensabile. Grazie ai siti d'informazione online, è possibile sapere in tempo reale cosa accade e seguire lo sviluppo di una notizia nell'arco della giornata, in qualunque momento e in qualunque luogo, attraverso il cellulare o il pc collegati a Internet. Inoltre, la multimedialità arricchisce la notizia poiché consente di consultare link potenzialmente infiniti, poi gallerie di foto, audio e video. Eleva a un grado altissimo l'interattività con i lettori attraverso la possibilità immediata di partecipare ai forum e ai blog dei giornalisti, di commentare le notizie, di votare i sondaggi».

Si può parlare, oggi, di un modo di fare giornalismo più "giovane"?
«Più che di un giornalismo giovane parlerei di un giornalismo più agevole ed accattivante: articoli più brevi, corredati da grafici, riassuntivi e immagini. Anche a livello televisivo si cercano l'immediatezza e la semplicità del linguaggio, così l'informazione è più vicina alla gente».

versione stampabile

 


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster