Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista ad Annapaola Intrisano tutte le interviste
Romaeuropa WebfactoryTelegiornaliste anno IV N. 36 (161) del 13 ottobre 2008

Romaeuropa webfactory, l’arte del futuro è sul web
di Federica Santoro

Una grande community per artisti e creativi, un laboratorio virtuale che unisce video arte, parole, musica e pubblicità. Pura creatività che naviga in rete per raggiungere un palcoscenico reale. Questo è Romaeuropa webfactory, il più ambizioso esperimento artistico lanciato sulla rete. Per saperne di più abbiamo fatto qualche domanda ad Annapaola Intrisano, responsabile alla produzione del progetto.

Come e perché nasce Romaeuropa webfactory?
«Questa officina virtuale nasce dalla collaborazione fra Fondazione Romaeuropa e Telecom Italia. Il Romaeuropa festival da anni ospita le performance di artisti conosciuti a livello internazionale. Ora decide di aprirsi all’arte in rete per coglierne tutta la freschezza e la creatività con un esperimento di cultura partecipativa che consente a tutti quelli che una volta erano semplici fruitori di trasformarsi in produttori e creatori di immagini, suoni e parole sfruttando le potenzialità delle nuove tecnologie, a basso costo e semplici da usare».

Sono quattro i contest che avete scelto di valorizzare: Video Art, 100 words, Music@ e Spot. Come funzionano e quali opportunità offrono?
«Per partecipare basta iscriversi ad una delle quatto sezioni, curate ciascuna da un tutor: Bartolomeo Pietromarchi, critico e curatore d’arte per la video arte; Ernesto Assante, giornalista e critico musicale, per la musica; Scuola Holden, fondata da Alessandro Baricco, per la scrittura creativa; Patrizia Boglione, creative manager, ex vicepresidente dell’Art Directors Club Italiano, per la creatività applicata alla pubblicità. Per i migliori lavori c’è in palio un premio di 5000 euro e la possibilità di migrare dalla notorietà virtuale a quella reale».

Il progetto si inserisce nella perfetta tradizione del web 2.0, grazie allo User generated contents. In che modo un utente potrà interagire con la community?
«Semplice: creando il proprio profilo, depositando i propri files, consultando e visionando liberamente tutti i progetti inviati. Potrà dialogare e partecipare con un blog dedicato».

La sezione dedicata alla pubblicità è sicuramente la più innovativa. Tradurre in uno spot di 30 secondi un’idea sulla Generazione del futuro è particolarmente stimolante e di forte impatto...
«Infatti si tratta di un content che stimola al massimo la creatività, aperto all’utilizzo di tutte le forme creative: immagini, fotografie, illustrazioni, collage, parole, musica, effetti, rumori.
Insomma, qualsiasi cosa che possa aiutare l’idea a farsi capire bene. Le 25 idee migliori, selezionate e ammesse in finale, potranno essere affinate attraverso un confronto con chi questo lavoro lo fa per mestiere, sull’area dedicata del sito "Spot Contest"».

versione stampabile

 


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster