Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista ad Annamaria Parisi tutte le interviste
Annamaria ParisiTelegiornaliste anno III N. 11 (89) del 19 marzo 2007

Annamaria Parisi, la verve di Giuseppe Bosso

Nata a Mestre il 22 gennaio 1966, Annamaria Parisi è iscritta come praticante all'Albo dei giornalisti del Veneto.
Ha esordito nel mondo dello spettacolo come valletta nella trasmissione Fuori gioco dell'emittente Telepadova. Ha condotto il tg dell'emittente Antenna 3. Attualmente lavora a Reteveneta nella redazione di Treviso.

Annamaria, da cosa nasce il tuo interesse per il giornalismo?
«Pensavo di poter dire la mia: ero stufa di fare la “bella statuina” nella trasmissione Fuorigioco che andava in onda su Telepadova una decina d’anni fa, e così mi misi in gioco. Chiesi di poter fare le interviste ai tifosi sugli spalti, quelli di Verona e Udinese, e man mano acquistai uno spazio mio. Mi presentai alla redazione sportiva del Gazzettino, che mi mise alla prova affidandomi una rubrica intitolata Senza Veli, in cui intervistavo personaggi sportivi, ponendo domande anche esulanti dalla loro attività. Poi mi sono specializzata nelle news, passando ad Antenna 3 e adesso a Reteveneta».

Che ricordi hai di quella tua esperienza da valletta? Ritieni sia stata utile per la tua formazione professionale?
«Sì, ne conservo un buon ricordo, perché ho avuto la fortuna di avere accanto dei professionisti del mestiere da cui ho carpito molti segreti ascoltandoli zitta zitta e che hanno creduto in me».

Preferisci condurre il tg o fare l’inviata?
«E’ difficile dirlo, perché l’uno ti da cose che l’altro non ti da: sono molto complementari. A volte, certo, rimanere fermi è più rilassante, però in redazione ci stai solo dalle 10.00 fino alla fine del telegiornale. Poi vai a realizzare i servizi: su questi, devo dirti che sono molto pignola, li seguo passo passo fino al montaggio».

Quale personaggio,tra i tanti che hai avuto modo di intervistare, ti ha colpita maggiormente?
«Beh (ride, ndr), un’intervista che non dimenticherò mai è quella che ho fatto, per lo spazio del Gazzettino di cui ti parlavo, qualche anno fa, durante gli Europei di calcio, alla ex spogliarellista Rosa Fumetto, per l’orario: le 2.00 di notte! Mi hanno colpito molto anche alcuni allenatori, come Sacchi, Zaccheroni e Ancelotti, e soprattutto Simona Ventura, che quando incontrai rivelò aspetti che normalmente non mette in evidenza. È una persona davvero molto brillante e alla mano».

Le tgiste del nord - est sono tra le più apprezzate sul nostro forum. Anche in questo ambito dovremmo, secondo te, riconoscere una volta di più il divario tra nord e sud d'Italia?
«Io sono di origini calabresi, come la mia famiglia. Questo particolare non lo sapevo, me lo stai dicendo tu adesso. Penso comunque che una bella donna non abbia confini geografici, anche se ritengo quelle del sud molto calienti».

versione stampabile


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster