Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista ad Adele Ammendola   Tutte le interviste tutte le interviste
Adele AmmendolaTelegiornaliste anno IX N. 33 (377) del 7 ottobre 2013

Adele Ammendola: ho imparato il mestiere sul campo
di Giuseppe Bosso

Napoletana, trasferitasi ormai da 20 anni a Roma dove è diventata una dei volti storici del Tg2, intervistiamo Adele Ammendola.

È stato difficile per lei ambientarsi a Roma?
«No. La capitale ha uno spirito molto simile a quello di Napoli, anche se più ordinata sotto molti punti di vista. Non ho avuto tempo di provare nostalgia, mi sono subito immersa nella realtà romana; e comunque non è poi così lontana dalla mia città natale, e non sono pochi i colleghi partenopei che ho ritrovato al Tg2 dopo aver condiviso l’esperienza al Tgr».

Rispetto ai suoi esordi ritiene che oggi per un giovane sia più difficile entrare nel mondo del giornalismo?
«Io ho vissuto un’altra epoca, con altre difficoltà; non avevo certo intorno a me tutte le scuole di giornalismo che sono fiorite in questi anni, la mia è stata un’esperienza che si è formata soprattutto sul campo; romantica, se vogliamo definirla così, pur con tutte le problematiche connesse al trovare qualcuno che ti assumesse, che ti offrisse un contratto. Oggi, oltre alla possibilità di formarsi in una scuola e avere a disposizioni maggiori strumenti tecnologici, le difficoltà maggiori sono quelle legate alla crisi economica che ha inevitabilmente avuto i suoi riflessi anche nel nostro campo».

Qual è stata l’intervista o il servizio che l’hanno maggiormente gratificata?
«Più che un servizio o un’intervista le soddisfazioni maggiori me le hanno date le edizioni straordinarie, legate a eventi come terremoti o attacchi militari, notizie che piombano all’improvviso in redazione e che ti danno grande libertà di gestione. Non sempre fatti negativi, preciso; adesso stando nella redazione politica del Tg2 mi trovo, per così dire, un po’dietro le quinte rispetto a quando mi occupavo di cronaca. Tra i personaggi che ho intervistato sicuramente molti mi hanno colpito, principalmente artisti».

È una delle tgiste maggiormente seguite dai nostri lettori: cosa le suscita questo interesse nei suoi confronti?
«Disincanto. Mi diverte questa cosa, ma la vivo con molta ironia senza pensarci più di tanto. È carino scoprire che c’è qualcuno che ti segue, anche creando un filo diretto; l’importante è saper tenere alla larga quelle persone che ti si attaccano in maniera ‘patologica’, maniacale; in quei casi è meglio non alimentare questi pensieri».

Quali sono, se ne ha, gli accorgimenti che segue sul look, sull’abbigliamento e sulle pettinature?
«La giacca, per quanto non apprezzata dalle nuove generazioni, rimane sempre l’abbigliamento ideale per me. Quanto ai capelli… è un travaglio! Un conflitto perenne che mi porto dietro dai tempi del Tgr Campania, quando avevo un panettone in testa – scoppia a ridere, ndr – e che adesso, avendo ormai declinato sul biondo, è un continuo alternarsi tra riccio e liscio. È la conseguenza di avere dei capelli molto sottili, anche se fortunatamente ci sono delle persone che sanno come occuparsene tra gli addetti ai lavori della redazione. A proposito di questa domanda, ricordo con simpatia i tempi in cui lavoravo a Napoli e mi capitava di incontrare per strada persone che, nel modo tipico partenopeo, mi davano consigli e osservazioni su come mi avevano visto in televisione».

La notizia che vorrebbe dare un giorno?
«Fine della crisi, se non altro economica; non fa piacere dover vedere gente che perde il lavoro, negozi che chiudono… qualche segnale, non dalla politica, sta arrivando, ma l’attenzione deve rimanere alta e a maggior ragione per chi fa il nostro lavoro».

Come si vede tra vent’anni?
«Mi piacerebbe potermi dedicare maggiormente alle mie passioni, le letture e i viaggi in posti come l’Egitto che, in questo momento così travagliato, non possono essere visitati; e poi senz’altro dedicarmi alla cucina, fare dolci per i nipotini…».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster