Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Giulia Lippi   Tutte le interviste tutte le interviste
Giulia LippiTelegiornaliste anno IX N. 21 (365) del 27 maggio 2013

Giulia Lippi: life happens!
di Giuseppe Bosso

È una delle più promettenti attrici italiane, con alle spalle diverse esperienze di fiction come Provaci ancora prof, Notte prima degli esami ’82, Il signore della truffa. Lo scorso autunno, sugli schermi di Sky, l’abbiamo vista nelle inediti vesti di conduttrice-inviata di Gt Academy. Intervistiamo Giulia Lippi.

Soddisfatta dell'esperienza di conduttrice di Gt Academy?
«L’esperienza del GT Academy è stata una vera e propria sorpresa! Per la prima volta mi sono misurata con la conduzione live sul campo ed è stato divertente ed estremamente naturale. Ho viaggiato molto, ho conosciuto una realtà molto particolare e ho avuto modo di intervistare persone provenienti da tutto il mondo; un bilancio decisamente positivo».

Dove ti vedremo prossimamente?
«Ho appena finito di girare una fiction in due serate per Mediaset: Romeo e Giulietta, una storia senza tempo e un personaggio incredibilmente stimolante, frutto della fantasia degli sceneggiatori! Sarò la sorella di Giulietta, un personaggio sfortunato e un po' malinconico ma con una vena di malvagità; abbiamo girato in inglese, esperienza straordinaria, un sogno che si avvera per una laureata in lingue quale sono: Shakespeare in lingue originale! I castelli del Trentino hanno poi il reso il tutto decisamente magico».

Ricordi il tuo primo ciak?
«Lo ricordo... è impossibile dimenticare l'adrenalina e la paura di quel momento. Ero sul set di Provaci ancora prof 3, vivevo la sensazione indescrivibile di un sogno che diventa realtà! Ogni ciak però conserva un po' di quel sapore e di quella magia... ogni volta mi stupisco di quanto sia bello stare su un set».

Hai acquisito grande visibilità interpretando il personaggio di Alice nella versione televisiva del film Notte prima degli esami: cosa ti ha dato quell'esperienza e cosa ricordi?
«Alice mi è sicuramente rimasta nel cuore! Girare Notte prima degli esami '82 è stata una delle esperienze lavorative più belle. Un set vivace, allegro, che mi ha regalato grandi soddisfazioni e amicizie sincere: ho lavorato accanto a grandi professionisti come Enzo de Caro e Marina Massironi... una vera e propria scuola! Un paio di mesi davvero intensi e molto belli con un gruppo di colleghi che sono diventati amici e che frequento tutt'ora».

Guardando al domani vorresti affermarti in Italia o tentare come altre attrici l'avventura all'estero?
«Ho studiato lingue all'università e lavorare all'estero sarebbe il giusto coronamento di un percorso di vita. Mi piacerebbe molto riuscire a mantenere una carriera italiana affiancata però da esperienze in altri paesi: girare in inglese fino ad ora mi ha dato grandi soddisfazioni e mi piacerebbe moltissimo poterlo fare anche in spagnolo! Tengo le dita incrociate».

Hai mai ricevuto proposte indecenti?
«Fortunatamente non ho mai ricevuto proposte indecenti; non voglio accettare compromessi per poter continuare a svolgere il mio lavoro. Purtroppo però ho constatato che il mio è un mondo fatto, troppo spesso, di pregiudizio e raccomandazione. A volte la delusione è tale da far perdere le speranze... fortunatamente poi la passione ti spinge ad andare avanti. Bisogna saper aspettare le occasioni giuste con fiducia».

Cosa farai da grande?
«Se lo sapessi mi rilasserei un po’… da un lato c'è quello che vorrei fare: continuare su questa strada per riuscire a diventare un'attrice. Dall'altro c'è un momento storico di grande difficoltà, quindi per ora vado avanti seguendo questa grande passione e godendo appieno di ogni occasione che mi verrà data. Poi si vedrà... life happens!»

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster