Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Imma Gargiulo   Tutte le interviste tutte le interviste
Imma GargiuloTelegiornaliste anno IX N. 24 (368) del 17 giugno 2013

Imma Gargiulo: vi insegno le Conserve di casa su Alice
di Giuseppe Bosso

Quarta classificata alla prima edizione di MasterChef Italia, ora in onda su Alice.tv, al fianco di Umberto Salamone con il programma Conserve di casa, intervistiamo Imma Gargiulo.

Come nasce Conserve di casa?
«Da una chiacchierata tra amici: nel senso che una sera con uno degli autori di Alice stavamo parlando di varie cose e venne fuori anche il mio interesse per le conserve, per la stagionalità dei prodotti. Poi, ad aprile, mi telefona questo autore e mi chiede se avessi qualche ricetta di conserva da proporre per un nuovo programma. Elaborai così la prima serie che poi si è sviluppata man mano; è stata una bellissima esperienza, al fianco di persone molto vicine e positive».

Cosa stai cercando di trasmettere?
«L’idea di base era riportare le persone alla stagionalità degli ingredienti, come facevano le nonne. Con le conserve non puoi fuorviare come gli altri prodotti di oggi; siamo obbligati a seguire le stagionalità. Spero di aver trasmesso proprio l’amore e l’attenzione che richiede la loro realizzazione».

Si dice che un grande chef non svela i suoi segreti: ma allora perché, secondo te, tanti tuoi colleghi sono così attivi in televisione?
«Premesso che non mi ritengo una grande chef (spero di diventarlo un giorno) almeno per quanto mi riguarda ho risposto a chi mi ha chiesto se avessi paura di svelare i miei segreti che non ne ho; la differenza la fa chi mette in pratica le ricette, le tecniche e il modo in cui le realizza. Questo lo chef non te lo svela».

Ma sono più affidabili gli chef che si prestano alla televisione o i conduttori che si improvvisano chef?
«Lo chef racconta le tecniche, il conduttore racconta la storia di una persona che cucina che può essere chiunque... Benedetta Parodi, per dirne una, non cucina in maniera professionale, ma trasmette quelle che sono le sue esperienze di donna in carriera che ha cura della casa. È un altro tipo di segreti che però non sono quelli di uno chef professionista».

Cosa ricordi di MasterChef?
«Sicuramente mi ha dato maggiore consapevolezza della mia passione; ho partecipato con la iniziale convinzione di saper cucinare e ho finito consapevole di avere caratteristiche che mi portano a realizzare piatti particolari».

La cucina è ancora un’arma di seduzione?
«Perché, ha smesso di esserlo? Prendere l’uomo per la gola è una frase ancora valida, ma che direi che si è ampliata anche alle donne, visti i tanti uomini che si sono avvicinati alla cucina; e loro sono più “tecnici”, mentre noi siamo più passionali».

Cosa farai da grande?
«Non so – ride, ndr – quello che mi accade lo vivo giorno per giorno, lo sto vivendo. Un amico mi ha chiesto se ho un futuro in tv, ho risposto che in tv ho un presente. Domani non so».

C’è una ricetta estiva che vorresti suggerire ai nostri lettori?
«Un veloce spaghetto al pomodoro al profumo di limone, per quando tornate dalla spiaggia. O per essere esatti spaghettini: spaghettini di Gragnano che richiedono pochi minuti di cottura. Ce ne vuole un chilo circa. Dal fruttivendolo prendete dei pomodorini piccoli, un limone freschissimo, aglio, e usate olio extravergine della penisola sorrentina. Cuocete gli spaghettini in acqua salata; lavate i pomodorini e tagliateli a pezzetti per poi inserirli in una padella con l’aglio rosolato nell’olio; fateli scottare, ma non cuocere del tutto, fino a quando non iniziano ad addensarsi. Contemporaneamente gli spaghettini inizieranno a cuocere; toglieteli dall’acqua dopo 5 minuti e fateli saltare nei pomodorini per l’ultima fase di cottura, magari aggiungendo un po’ dell’acqua usata per farli cremosi. Quindi uniteli al basilico ed ad una grattata di scorza di limone che li renderà più freschi e saporiti».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster