Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista ad Alessandra Altomare   Tutte le interviste tutte le interviste
Alessandra AltomareTelegiornaliste anno X N. 14 (402) del 14 aprile 2014

Alessandra Altomare: ho ritrovato la serenità
di Giuseppe Bosso

Volto di TVA Vicenza, Alessandra Altomare si racconta a Telegiornaliste, per parlare di sé, del suo lavoro e anche di una spiacevole vicenda che, fortunatamente, si è per lei conclusa in modo positivo.

L’ambiente della provincia veneta ti sta stretto?
«Assolutamente no; lavoro a stretto contatto con persone genuine, è molto soddisfacente».

Da giornalista e da cittadina che idea ti sei fatta di questa improvvisa voglia di uscire dall’euro, e non solo, che sta caratterizzando il Nord Est dove lavori?
«Su alcuni spunti, su alcune tematiche, come per esempio in ambito fiscale (il far restare qui dove vengono pagate le tasse i soldi) credo si possa essere d'accordo; ma l'estremizzazione, la voglia di secessione, tutto ciò che oltrepassa una certa soglia di accettabilità, per me non va bene».

In prospettiva futura in quale settore dell’informazione vorresti interessarti maggiormente?
«Conduco il tg e curo rubriche; adesso ho iniziato un interessante lavoro legato al mondo della disabilità, ai problemi come le barriere architettoniche e le difficoltà che incontrano queste persone. Sarebbe bello poter approfondire questi temi».

Hai avuto modo di partecipare anche al nostro forum interagendo con i tuoi fans: cosa ti ha colpita di Telegiornaliste?
«Da parecchio non lo seguo, ma è l'occasione giusta per ritrovarci questa... è stata una scoperta molto carina per me, soprattutto per la possibilità di potermi confrontare senza antagonismi con tante colleghe, soprattutto di emittenti locali, che hanno un maggiore contatto con la realtà territoriale».

Senza entrare nel merito di quello che hai attraversato, sei riuscita a superare la spiacevole vicenda di stalking che ti ha visto coinvolta?
«Il processo, civile e penale, è ancora in corso; per quanto mi riguarda, dal punto di vista psicologico, posso dire che sì, ho superato quei momenti, soprattutto perché dopo soli tre mesi sono potuta tornare nella casa dove abitavo perché quella persona che mi importunava è andata via; e inoltre, c'è un'altra bella notizia: di quella casa sono anche diventata proprietaria, il modo migliore per archiviare quella brutta pagina della mia vita».

È cambiato qualcosa per te nel modo di rapportarti con le persone?
«Sono sicuramente più attenta, più diffidente; lo stalker, la persona che ti infastidisce, purtroppo quasi mai quando ti si presenta si mostra ostile come poi si rivela...».

Cosa farai da grande?
«Spero di poter continuare a fare fino alla pensione questo meraviglioso lavoro, che ho sognato fin da ragazza, e a cui ho dedicato la mia vita, malgrado qualche momento di disoccupazione».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster