Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Brigitte Esposito   Tutte le interviste tutte le interviste
Brigitte EspositoTelegiornaliste anno X N. 17 (405) del 5 maggio 2014

Brigitte Esposito, la mia vita Bryosa
di Giuseppe Bosso

Intervistiamo la giornalista, conduttrice tv e speaker radiofonica Brigitte Esposito.

Ricordi la tua prima volta davanti a una telecamera?
«Un amico attore mi chiese di realizzare un reportage di una partita del cuore; feci le interviste a bordocampo; un po’ di emozione c’era, ma fu un inizio splendido, con bryo!».

Appunto ti chiamano Bryosa: perché?
«Più che un soprannome è uno slogan, il mio modo di vivere; nasce come potrete intuire dal mio nome; è il modo con cui mi rapporto ai personaggi che intervisto, con incursioni che sono però di un’amica che non sconfina mai nel gossip, cosa che non mi piace, ma si mantiene soprattutto sulla linea artistica».

Radio o tv: in quale di questi contesti ti senti davvero di nuotare nelle tue acque?
«La radio mi piace tanto, è un mondo che ho scoperto da ormai due anni, ma è la televisione il mezzo che mi permette di pormi davanti a tanta gente che non conosco, che può essere tanto un bambino quanto un anziano».

Ti abbiamo vista anche in un passaggio in Rai a Non sparate sul pianista: ti sta stretta la provincia campana?
«Fu una bellissima esperienza, con professionisti come Fabrizio Frizzi, ma non avverto questa sensazione, anzi; sono rimasta con gioia nel mio territorio, è da qui che sono partita come credo sia importante in generale iniziare, dal luogo delle proprie origini; sono orgogliosa di quello che ho fatto e che sto facendo, magari avrei potuto anche affermarmi fuori, a Roma o a Milano, ma è una scelta coraggiosa anche quella di restare in un posto dove i giornalisti sono tantissimi e la concorrenza è non meno agguerrita che in una grande realtà; magari un giorno potrebbe anche capitarmi di andare fuori, ma in quel caso mi mancherà tantissimo quello che ho vissuto».

Ti è mai capitato di ricevere proposte indecenti o di subire compromessi?
«No, sono contraria a queste scorciatoie; mi è capitato di essere giurata in concorsi di bellezza ed è proprio questa la domanda che faccio ai concorrenti, se scenderebbero a compromessi per entrare nel mondo dello spettacolo, per capire fino a che punto questi giovani sarebbero disposti a spingersi; io sono partita da zero con le mie sole forze ed è così che voglio andare avanti, anche se non dovessi andare oltre quello che ho ottenuto fino a questo momento».

Guardando in futuro più informazione o intrattenimento per te?
«Intrattenimento; ho scelto questo tipo di giornalismo perché è quello che più mi piace; ma l’informazione ‘classica’ non è che mi dispiaccia, l’ho anche fatta».

Tre regole di Brigitte dal punto di vista del look.
«Nessuna in particolare; cerco di essere contemporaneamente semplice ma al tempo stesso di fare in modo di non passare inosservata, con qualche piccolo accorgimento come l’anello con la B, la mia iniziale; ma soprattutto utilizzo molto i colori, sempre all’insegna di questa commistione semplicità/particolare».

Un desiderio per il futuro?
«Cercare di continuare a fare nel migliore dei modi il mio lavoro; oltre che giornalista sono anche docente di inglese e francese, spero di continuare a poter svolgere tutte e due le attività come ho fatto fino ad oggi».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster