Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE NONSOLOMODA TUTTO TV PINK NEWS DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Fiammetta Benetton   Tutte le interviste tutte le interviste
Fiammetta BenettonTelegiornaliste anno X N. 10 (398) del 17 marzo 2014

Fiammetta Benetton: innamorarsi ogni giorno del giornalismo
di Antonia del Sambro

Fiammetta Benetton è bella, competente e “tosta” nel senso più lusinghiero del termine. Seguendo i suoi servizi in tv, le sue inchieste e le sue interviste ci si entusiasma ancora per il giornalismo televisivo on the road e si comprende quanto anche lavorare localmente può significare impegno e appagamento se si è davvero brave.

Fiammetta, lei è l’esempio della giornalista che fa questo mestiere per pura passione: ma quanta passione trova ancora in questo mestiere ogni giorno e in un paese come l’Italia?
«Ho iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo ad “appena” 18 anni, per gioco, nella redazione di un periodico locale. Perché? Per amore della scrittura e della narrazione. Credo siano state una serie di combinazioni fortunate ma anche ben orchestrate dal destino, a farmi innamorare di questo mestiere. È solo grazie alla passione che tutti noi ci alziamo la mattina. Non ha importanza verso cosa sia rivolta. È la passione che muove gli animi e che stimola le menti. Passione, coraggio ed intelligenza sono i tre vertici del triangolo che al centro ha scritto “azione”. Se decido di fare qualcosa è perché in quel qualcosa riconosco il quid. L’Italia è una nazione per definizione passionale, è uno stato che si è sempre buttato a capofitto in ciò che faceva, senza troppi se e troppi ma… il problema è che adesso, a governare, ci sono soprattutto i se e i ma».

Lei ha una laurea in Comunicazione, fa con successo la giornalista televisiva ma ama sperimentare continuamente e mettersi in gioco: solo un vezzo o la ricetta perfetta per diventare sempre più brava?
«Utilizzo mio malgrado una parola estremamente inflazionata in questo periodo: start up. Ecco, io mi considero una start upper: datemi qualcosa di nuovo e di sconosciuto da “costruire”, anche da zero, e mi fate il regalo più bello. La sperimentazione di cose nuove, sempre diverse, la versatilità e la capacità di adattarsi a situazioni inconsuete sono caratteristiche del mio carattere e finora mi hanno sempre aiutato molto anche a livello professionale: in fin dei conti sono le nuove sfide a farci crescere, maturare e dare sale alla vita. Il giornalista, a mio avviso, deve possedere una grande capacità di adattamento. E non deve temere gli errori perché sono questi a dare la giusta direzione, nel lavoro come nella vita».

Lei è uno dei volti e la voce di punta dell’emittente in cui lavora: le va di raccontarci la giornata tipo della telegiornalista locale?
«Niente di più difficile... perché non c’è: la sveglia non suona mai troppo presto, tra le 7.30 e le 8. Porto fuori il cane, faccio una sana colazione guardando il tg o ascoltando il giornale radio o leggendo un quotidiano. Esco di casa e vado in redazione. Da lì in poi tutto può succedere: ci sono giornate abbastanza tranquille in cui sono le conferenze stampa a farla da padrone. Ci sono giornate molto concitate in cui gli imprevisti si inanellano con impareggiabile abilità e quindi ti trovi a dover cambiare programma mille volte, per seguire gli eventi ed è proprio questo il bello del mio lavoro: sapere solo quando e da dove inizierò la giornata. Poi c’è la conduzione dei tg (quello di mezzogiorno e quello della sera) oppure delle trasmissioni… e lì, se mi permettete, io mi diverto».

Oltre a essere brava e determinata lei è anche molto attenta a tutto quello che la circonda per cui, se avesse la bacchetta magica per un giorno come e su chi la userebbe?
«Su chi non sa emozionarsi, su chi si prende troppo sul serio, su chi rinuncia ad un sogno solo perché sembra troppo difficile da realizzare. Sui maleducati… e su chi non usa il congiuntivo!».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE NONSOLOMODA TUTTO TV PINK NEWS DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster