Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE NONSOLOMODA TUTTO TV PINK NEWS DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Valentina Chiocchini   Tutte le interviste tutte le interviste
Valentina ChiocchiniTelegiornaliste anno X N. 2 (390) del 20 gennaio 2014

Valentina Chiocchini:
le mie inchieste a L'Arena, pacatezza e cordialità

di Giuseppe Bosso

Valentina Chiocchini, già regista televisiva, inizialmente in forza a Raisat ragazzi e poi al Gambero Rosso e a Domenica In, prima con Pippo Baudo e poi con Lorella Cuccarini, è una delle inviate di Domenica In - L'Arena, contenitore domenicale di Raiuno condotto da Massimo Giletti, per cui realizza servizi e inchieste.

Come stai vivendo l'esperienza a L'Arena?
«Molto bene, è un lavoro interessante che faccio con un gruppo affiatato e collaborativo. A cominciare da Massimo Giletti, un professionista in gamba, sempre presente che trasmette impegno e voglia di fare a chi lavora con lui».

Qual è stata l'inchiesta più difficile e quella che ti ha dato maggiori soddisfazioni?
«Ogni inchiesta, anche quella che apparentemente può sembrare semplice, ha in realtà le sue difficoltà. Non sempre le persone sono disposte a parlare davanti ad una telecamera e spesso serve pazienza e comprensione. Per quanto mi riguarda, invece, le maggiori soddisfazioni, probabilmente, mi sono arrivate da una vicenda che aveva seguito in precedenza Ilenia Petracalvina, relativa ad un signore che era proprietario di due palazzi affittati in nero. Ilenia ha iniziato l’inchiesta, e poche settimane dopo io ho continuato a seguirla. Grazie all’intervento della Guardia di Finanza, alla fine quest’uomo è stato condannato a risarcire lo Stato mettendo in regola tutti gli appartamenti. In quell’occasione dopo aver seguito le varie fasi del sequestro dei beni, non è stato semplice farmi rilasciare una dichiarazione né dagli inquilini, né tantomeno dal proprietario degli immobili. C'è stato un momento in cui, in sua difesa, sono arrivati nipoti e amici, i quali certamente non erano contenti di trovarsi davanti ad una telecamera, ma cercando di mantenere la calma sono comunque riuscita a concludere il pezzo. Ovviamente non posso dire di essere stata fisicamente aggredita da loro, anche perché fortunatamente c’era accanto a me la Guardia di Finanza, ma sicuramente non è stata una situazione facile da gestire. In questi casi penso sia molto meglio porsi con calma e pacatezza nei confronti di chi si trova coinvolto in queste situazioni, evitando di essere troppo sfrontati e di porre domande a raffica».

Hai avuto dei riscontri da parte delle istituzioni rispetto a quello che hai fatto?
«Cambiando tematiche di settimana in settimana non è facile seguire costantemente quelli che sono gli sviluppi seguenti alla messa in onda, ma posso dire che in qualche modo il risultato che L'Arena si prefigge nel trattare certe tematiche lo ottiene».

Come scegliete i temi da affrontare?
«Sono soprattutto gli autori, insieme ovviamente a Massimo Giletti, ad individuare gli argomenti di cui ci occuperemo. Poi ne discutiamo tutti in riunione, tenendo sempre presente le problematiche attuali che spesso ogni cittadino si trova a dover affrontare ogni giorno».

In prospettiva futura di cosa ti vorresti occupare?
«Mi piace quello che sto facendo e spero di continuare per questa strada. Non mi ritengo fondamentalmente una giornalista d'assalto, come ti dicevo; prediligo un modo pacato e cordiale di avvicinarmi alle persone, cerco sempre di capire l’altro, di ascoltare chi ho di fronte, non andando ossessivamente alla ricerca dello scoop a ogni costo. Ne va, a mio giudizio, della nostra credibilità. Se poi nel mio piccolo, riesco anche a dare una scossa alla società, a sollevare l'attenzione su qualcosa che non va, su problemi da risolvere, non posso che esserne contenta».

Hai iniziato lavorando a Raisat ragazzi: cosa ti ha dato quell’esperienza?
«Moltissimo. I bambini sanno sempre insegnarti qualcosa e paradossalmente in questo mestiere ancora di più, la loro schiettezza unita alla loro purezza ti fa capire che tutto si può chiedere se lo si fa nel modo giusto!».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE NONSOLOMODA TUTTO TV PINK NEWS DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster