Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Monica Bertini (1)   Tutte le interviste tutte le interviste
Monica BertiniTelegiornaliste anno XI N. 2 (433) del 19 gennaio 2015

Monica Bertini: ringrazio i lettori per il titolo
di Giuseppe Bosso

I lettori di telegiornaliste l'hanno insignita del titolo di Telegiornalista dell'anno lo scorso mese di dicembre. Per Monica Bertini il 2014 è stato davvero un anno da ricordare, come ci racconta.

Quando hai appreso di aver vinto?
«Il mattino dopo la fine delle votazioni, quando accedendo ai social ho trovato i primi messaggi di congratulazioni che mi avevano fatto capire l’esito della finale».

Che sensazione ti ha suscitato?
«Particolare, nel senso che è un premio per il quale il merito va attribuito anzitutto a chi mi ha votata, chi ha creduto in me nel volermi a Sky e che per questo non smetterò mai di ringraziare e solo successivamente a me; è una sensazione piacevole e soprattutto molto gratificante, perché per me è una grande dimostrazione di affetto e di stima da parte del pubblico che segue Sky Sport24 e non solo, che ha reso l’anno appena concluso ancora più bello dopo il mio arrivo nella grande famiglia di Sky».

Cosa credi abbia portato i lettori a votarti?
«Spero che in me abbiano scoperto una persona amica, di famiglia; io ho questa concezione del lavoro di telegiornalista: sono in onda non perché devo insegnare qualcosa a te che mi guardi, ma perché devo raccontarti delle notizie, delle realtà, avvenimenti che accadono, che spero tu abbia interesse ad ascoltare e che ti rendano quei momenti insieme piacevoli. È anche questo il nostro mestiere».

Titolo a parte cosa ricorderai del 2014?
«Sicuramente, come ti dicevo, il passaggio a Sky. Per me ha rappresentato finalmente un primo punto d’arrivo, dopo una lunga gavetta iniziata a Parma nelle tv locali e poi proseguita a Sportitalia, con tutte le vicissitudini che sapete riguardo il fallimento e le difficoltà che ha avuto l’emittente... ma non mi voglio certo fermare qui perché è vero che per me è stato un anno splendido ma mi auguro di continuare così anche nel 2015».

Da un’emittente parmense al palcoscenico di Sky Sport: ti senti realizzata?
«Realizzata sì, abbastanza, ma non appagata! Nel senso che non vorrei certo finire qui il mio percorso perché lavorare a Sky è per un giornalista una grande aspirazione, come per un calciatore arrivare al Real Madrid oppure giocare nella squadra per la quale ha fatto il tifo fin da bambino, quindi spero di poter continuare a fare sempre meglio in questa meravigliosa realtà».

Cosa vuoi dire ai nostri lettori?
«Ringrazio tutti loro di cuore per l’affetto e la fiducia che mi hanno dimostrato, soprattutto perché ho ‘lottato’ in finale con una collega come Barbara Capponi, che aveva vinto l’edizione precedente e che lavorando in Rai ha la possibilità di raggiungere un bacino di pubblico più vasto tipico della tv generalista ed in chiaro. Da parte mia, oltre i doverosi ringraziamenti, la promessa di fare sempre bene e meglio per meritare il vostro affetto, perché mi possiate sentire come una di famiglia, come ti dicevo prima».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster