Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Chiara Antico   Tutte le interviste tutte le interviste
Chiara AnticoTelegiornaliste anno XII N. 21 (494) del 15 giugno 2016

Chiara Antico, il mio salto dalla tv locale a Mediaset
di Giuseppe Bosso

Tra i volti emergenti della redazione di Mediaset News incontriamo Chiara Antico.

Come sei arrivata a Mediaset?
«Ho iniziato a Vigevano, città dove vivo da anni, prima in una testata chiamata L’informatore Vigevanese e poi a TelePavia, dove ho lavorato per cinque anni. Mi hanno chiamato per una sostituzione estiva per realizzare servizi per Studio Aperto, Tg4 e Tg5, e ho continuato da allora».

Le sostituzioni estive sono un modo che ha permesso alla vostra redazione di sperimentare volti nuovi: è una possibilità che consigli alle nuove leve?
«Sì, al momento rappresentano l’unica reale via di accesso al mondo del giornalismo televisivo, oltre i master – che io non ho mai fatto, dopo la laurea specialistica, frequentando una serie di stage – e se non fosse stato per l’occasione che ho avuto non so se sarei mai arrivata a Mediaset. Dopo tre mesi di ‘prova’ in cui ho dato il massimo, mi hanno richiamato ancora, quindi ben vengano queste finestre…».

Qual è stato, finora, l’evento che ti ha maggiormente impegnato tra quelli che hai seguito?
«A TelePavia seguivo un po’ di tutto, ma in particolare la cronaca locale, e il delitto di Garlasco, nei suoi sviluppi processuali, l’ho seguito tutto, come l’altro, efferato, delitto di Motta Visconti; mi sono occupata molto anche di prostituzione, con interviste alle dirette interessate, un'inchiesta a tutto campo. E pure di amianto (essendo vicina a Casale Monferrato - Eternit - e Broni - Fibronit) argomenti per i quali ho raccolto molte testimonianze di malati e parenti di vittime… ma ci sono state anche esperienze positive legate ad argomenti non tragici come questi, servizi sul territorio su iniziative locali, e, venendo a Mediaset – ride, ndr – i servizi dalle spiagge, divertentissimi, o ad Expo, al caldo, al maltempo che fanno seguire a noi new entry».

Cronaca e gossip sono argomenti ‘minori’ o comunque rappresentano una palestra formativa, alla luce della tua esperienza?
«Assolutamente palestra: impari una metodologia di scrittura completamente diversa rispetto a quella della cronaca, devi rendere interessante l’argomento al pubblico, curare aspetti di montaggio diversi… per i giovani è sicuramente stimolante».

Cosa vedi nel domani?
«Bella domanda… spero di continuare questo percorso, magari occupandomi di altre cose; mi piacerebbe lavorare da inviata, già è stato un bel salto dalla tv locale a quella nazionale, spero che ce ne siano altri».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster