Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Federica Salpietro   Tutte le interviste tutte le interviste
Federica SalpietroTelegiornaliste anno XIII N. 11 (521) del 22 marzo 2017

Federica Salpietro: stare al passo con i tempi è la nostra sfida quotidiana
di Antonia Del Sambro

Incontriamo Federica Salpietro, volto di Sky Sport 24.

Federica sei al momento uno dei volti più amati del giornalismo sportivo in televisione, ti va di raccontarci il tuo primo giorno e come sei arrivata a Sky?
«Arrivare a Sky era il mio sogno dal giorno in cui ho smesso di giocare a tennis a 18 anni: volevo raccontare, raccontare e raccontare. Così, dopo la laura triennale, ho iniziato a mandare curriculum in giro per le redazioni sportive di tutta Italia. Il fatidico sì mi arrivò da Sportal: uno stage di 3 mesi a Milano e un’esperienza che mi ha cambiato la vita. Tranquilla mamma, solo qualche mese e torno a Roma" la mia frase alla partenza dicevo... lo stage si è prolungato, poi qualche esperienza breve in tv locali e infine, dopo aver vissuto tutte le domeniche nella zona mista di San Siro e passato giornate a fare interviste in Lega Calcio, la possibilità di fare uno stage a Sky Sport 24 durante il Mondiale 2010. Mi hai chiesto del mio primo giorno: beh mi sembrava di essere in un parco giochi; tutto quello che avevo sognato era a portata di mano. Ricordo esattamente ogni attimo, come ero vestita, le prime presentazioni... il futuro era nelle mie mani e dovevo sfruttare ogni giorno al massimo. Pensare ora ad una mia vita pre-Sky mi sembra stranissimo visto che ormai quel palazzo di Santa Giulia è sinonimo di casa. Dentro, oltre a colleghi, ci sono fidanzato e migliori amici».

Oltre alla televisione tu sei anche seguitissima sui social, come è il tuo rapporto con i fan e i tuoi tanti estimatori?
«Non esagerare, ci sono tante mie colleghe molto più seguite di me! Diciamo che leggo tutti, ma mi piace tenere i social (specialmente Facebook, il più privato) per rimanere in contatto con i miei amici, quelli veri, molti dei quali sono rimasti a 600 km da me. Infatti metto pochissime foto della Federica giornalista».

Se potessi cambiare qualcosa del giornalismo sportivo in televisione cosa ti piacerebbe cambiare o cosa vorresti introdurre per farlo essere più al passo con le nuove tecnologie e i nuovi mezzi di comunicazione?
«Stare al passo con i tempi è la nostra sfida quotidiana: ormai tutti si svegliano e guardano le app, si aggiornano su Twitter... e fare bene televisione vuol dire dare qualcosa in più senza dimenticare il mondo che avanza; non possiamo chiudere la finestra e far finta che sia sempre tutto immutabile. Quello che mi piacerebbe cambiare non è qualcosa di interno ma è la percezione che si ha dei giornalisti: è vero che chiunque può scrivere e dare notizie sui social, ma l'autorevolezza che ha un giornalista che ha studiato e lavora in una tv come Sky non può mai essere messa sullo stesso piano. I social servono a far girare le notizie, ma non ci si può improvvisare giornalisti. Mai».

Raccontaci il tuo sogno nel cassetto: come ti vedi tra dieci anni?
«Tra 10 anni mi vedo mamma, ma anche un punto di riferimento all'interno di Sky Sport 24. Una che fa da dietro le quinte il tg, con sempre maggiori responsabilità; il coordinamento è sicuramente il settore del tg in cui mi vedo di più; da qualche mese mi vedete meno in Tv, ma spero si vedano sempre più le mie idee».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster