Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Gianfranco Miranda   Tutte le interviste tutte le interviste
Gianfranco MirandaTelegiornaliste anno XIV N. 3 (550) del 24 gennaio 2018

Gianfranco Miranda, meraviglioso doppiare Mazinga
di Giuseppe Bosso

Originario di Nocera Inferiore, Gianfranco Miranda è tra i più apprezzati doppiatori; ha prestato voce ad attori come Ryan Gosling, Theo James, Henry Cavill e Johnny Lee Miller, protagonista della serie di Rai 2 Elementary.

Dalla provincia salernitana a Roma: raccontaci com’è stato il percorso che ti ha portato ad entrare nel mondo del doppiaggio.
«Il mio percorso è stato abbastanza semplice, nel senso che ho utilizzato il metodo più ‘classico’: sono venuto a Roma, ho iniziato a seguire in vari studi di doppiaggio, e piano piano ascoltando gli attori professionisti e studiando recitazione con il mio insegnante Antonio Sanna, è iniziata una carriera che si è un po’evoluta da sola, un po’tramite eventi fortuiti, anche grazie a persone che mi hanno dato fiducia nel tempo. Non si è sviluppato così presto, sono venuto a Roma nel maggio del 1999 e ho cominciato a lavorare in modo continuativo dopo tre-quattro anni circa».

Sandro Acerbo ha raccontato al programma radiofonico di Alessio Cigliano come all’inizio lo hai seguito moltissimo, spendendo parole di grande elogio per te: quanto è stato importante per te avere accanto questo grande protagonista del doppiaggio?
«Sì, lui è uno dei direttori che ho seguito di più, ho passato molto tempo in sala con lui ad ascoltare ma devo molto anche ad Antonio Sanna, il mio maestro, che mi ha insegnato tutto quello che so; hanno avuto fiducia e stima in me».

Tra i tuoi ultimi lavori anche Mazinga Z Infinity: che sensazione ti ha dato prestare voce a un personaggio così significativo per la nostra generazione nata a ridosso degli anni 80?
«È stato meraviglioso, vedevo questo cartone da bambino sugli schermi Rai e non potevo non essere orgoglioso di questa esperienza; il film di per sé è più un revival, un tirare fuori vecchi amori e passioni di quel tempo, ma ci siamo molto divertiti, mi sono emozionato in molti momenti del film».

Altro tuo recente doppiaggio quello di Bjron Borg nel film che celebra la sua rivalità con Mc Enroe: che differenza riscontri tra il doppiare personaggi reali e personaggi inventati?
«Doppiare personaggi reali è più ‘semplice’, detto in modo un po' improprio, nel senso che hanno sfumature molto più visibili per come recitano, più sono esperti più è facile seguirli; cosa che è più difficile su prodotti come i cartoni animati, dove bisogna imparare a cogliere sfumature diverse».

Prossimamente in Flash tornerà il personaggio di Eddie Thawne (alias Rick Cosnett) che era drammaticamente uscito di scena: per un doppiatore è un’esperienza insolita dover tornare a prestare voce ad un personaggio improvvisamente tornato in vita?
«Personaggio simpatico che mi piaceva, sarà divertente anche perché sono cose che capitano spesso – ride, ndr – in queste serie sui supereroi».

Non solo doppiaggio per te, comunque, vero?
«A febbraio ci sarà uno spettacolo "sul lavoro", sulla sua evoluzione nella società umana dalla origini fino ad oggi, testo di Antonia Sanna; quando c’è la possibilità e l’energia faccio volentieri teatro»,

Tempo fa abbiamo intervistato Flavio Aquilone, che ci ha parlato del film Loving Vincent, in cui hai prestato voce al celebre pittore olandese: come hai vissuto questa esperienza?
«Mi ha emozionato, soprattutto i momenti in cui leggevo le lettere di Van Gogh; è un film bello sia dal punto di vista tecnico che della storia di questo personaggio che ha vissuto una difficile esistenza, che non ha avuto modo di vedere riconosciuti i suoi meriti in vita; tra l’altro in estate sono stato con la mia ragazza proprio in Provenza, dove sono evidenti i segni del suo passaggio».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster