Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Barbara Scarpettini (2)   Tutte le interviste tutte le interviste
Barbara ScarpettiniTelegiornaliste anno VIII N. 12 (314) del 26 marzo 2012

Barbara Scarpettini, tra Napoli e la Toscana passione sportiva
di Giuseppe Bosso

Incontriamo nuovamente Barbara Scarpettini, che da settembre alterna la conduzione di Zona Quote su Sky, a Lucca, alla conduzione in collaborazione con il noto giornalista Michele Plastino al programma calcistico di canale 21 Goal di notte, per cui fa la spola tra la Toscana e Napoli.

Come sei arrivata a Goal di notte?
«Nel 2008 avevo seguito, per Conto Tv, il Napoli in Europa League e ho avuto modo di allacciare un buon rapporto con la realtà napoletana dopo di che mi è stata data questa occasione, che ho colto con grande gioia e soddisfazione».

Gioie e dolori di essere pendolare tra Napoli e Firenze?
«Ahimè, molte gioie ma anche qualche dolore; il lunedì soprattutto, quando finito Zona Quote alle 14.00 mi devo imbarcare per Napoli sul Frecciarossa, e finita la trasmissione tornare nel primo mattino a Firenze per essere in onda il giorno dopo. A parte la fatica, non ho la possibilità di vivere la città come vorrei».

A proposito di scommesse, credi che il nuovo scandalo che ha colpito il calcio possa definitivamente far disamorare il pubblico?
«Non credo, la giustizia sportiva farà il suo corso e per quanto riguarda le scommesse, faccio parte di un canale ufficiale che è in grado di individuare e segnalare alle autorità competenti situazioni anomale con un'attenta verifica».

Il Napoli sta vivendo un'annata molto positiva: quali credi siano le prospettive per gli azzurri?
«Posso dire che il Napoli era la mia scommessa per quest'anno, e direi di averla vinta visti i risultati che la squadra ha ottenuto in Champions e anche in campionato, dove la stessa ha trasferito quella sicurezza che il cammino europeo le ha portato. Non ultimo, nonostante l'amarezza per l'eliminazione dalla Champions - dalla quale comunque la squadra è uscita a testa alta - il fatto che il Napoli nel ranking Uefa è alle spalle solo di Real e Barcellona, i due club più forti del momento».

Vivendo a metà tra due tifoserie 'calde' come quella azzurra e quella viola , quali analogie hai trovato?
«Molte, anche il tifo fiorentino è passionale come quello napoletano e vive l'attaccamento ai colori con la stessa intensità».

Come ti vedi tra 10 anni?
«Vorrei continuare questo percorso anche da dietro la telecamera, sperando di avere fatto molta esperienza. Mi piacerebbe inoltre poter essere autrice di programmi televisivi».

Se dovessi scrivere una tua biografia coma la intitoleresti?
«Viaggio alla conoscenza del mondo cavalcando... l'onda!».

versione stampabile


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster