Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Deborah Dirani   Tutte le interviste tutte le interviste
Deborah DiraniTelegiornaliste anno VIII N. 4 (306) del 30 gennaio 2012

Deborah Dirani, il sole di Tele Bologna
di Giuseppe Bosso

Intervistiamo Deborah Dirani, volto di Tele Bologna, in passato a Telesanterno, dove conduce il tg e la striscia Chick Chat: quello che le ragazze si dicono, e di Di.Tv.

Pro e contro di essere una tgista a Bologna.
«Diciamo che entrambi gli aspetti hanno qualcosa in comune: è bello poter conoscere una città, quello che succede nei palazzi. Però questo aspetto è anche sconcertante quando vieni ad apprendere alcune verità».

Per qualche anno sei stata lontana dalla tv: è stata dura riprendere?
«No, davanti alle telecamere mi sento molto naturale».

Come nasce Chick Chat, la striscia che conduci su Telebologna?
«Nell'estate 2006 chiacchieravo con la mia amica e collega Barbara Tarricone. Parlavamo dell'idea di creare un format impostato in questa maniera, come un salotto. Poi, la scorsa primavera, Barbara mi fa: "Ti ricordi di quella nostra idea?". E così nacque il format, il cui titolo è ispirato allo slang americano; un luogo di incontro tra amiche dove si parla del più e del meno, anche di cose pesanti magari».

Monti, inaugurando il suo governo, ha sottolineato di aver affidato tre ministeri chiave a donne: non trovi però sia stato piuttosto indelicato?
«Sì, sono molto sensibile al tema della condizione femminile, cerco di esporlo nel mio lavoro. Il fatto di doverlo evidenziare la dice lunga su quanta strada ci sia da fare. Non a caso il mio idolo è Hillary Clinton, una donna che ha sempre saputo cosa voleva e che ha sempre saputo confrontarsi alla pari con gli uomini».

Cosa ti ha dato il buddhismo, a cui ti sei convertita da qualche anno?
«È la mia vita, non potrei proprio vivere senza. Potreste togliermi tutto, ma non quello. Per questo voglio davvero ringraziare il mio maestro giapponese, il presidente della Soka Gakkai Internazionale Daisaku Ikeda».

Cosa farai da grande?
«Qualche anno fa ti avrei risposto la moglie e la mamma, al momento però non sono nessuna delle due perciò per ora ti rispondo che mi piace creare valore, ogni giorno, in qualunque cosa io faccia: dal lavoro alle relazioni umane».

Un aggettivo per descrivere Deborah?
«Solare».

Oltre al lavoro in tv cosa farai prossimamente?
«Continuo a collaborare con varie testate. Sono contenta, però mi piacerebbe trovare tempo per dedicarmi ai viaggi».

Ti hanno mai messo il bavaglio?
«Ci hanno provato in tanti, ma sono una lottatrice nata, quindi...».

Un saluto ai lettori di Telegiornaliste.
«Vi ringrazio del seguito e dell'attenzione che mi dedicate. C'è anche l'immagine nel mio lavoro e il vostro affetto è molto importante per me».

versione stampabile


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster