Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Elisa D'Ospina   Tutte le interviste tutte le interviste
Elisa D'OspinaTelegiornaliste anno VIII N. 16 (318) del 23 aprile 2012

Elisa D'Ospina, modella per caso
di Fausto Piu

Vicentina, classe 1983 e una bellezza mediterranea. Questa settimana intervistiamo Elisa D'Ospina, una delle top-model più richieste del momento nel settore del conformato.

Come ti sei avvicinata al mondo della moda?
«È successo tutto per caso: stavo lavorando in una fiera e un talent scout mi ha notata e mi ha chiesto se volevo fare la modella per taglie comode. La mia reazione non è stata delle migliori: non conoscevo questo mondo e credevo fosse una presa in giro».

Da sempre sei impegnata nella lotta contro l'anoressia e la bulimia. Credi che il dilagare di queste due malattie sia davvero colpa delle passerelle o dei modelli imposti dai mezzi di comunicazione?
«I media possono supportare un ideale fisico che non corrisponda alla realtà quotidiana. Un ideale di magrezza eccessivo. Purtroppo i disturbi alimentari nascono da altri fattori, da un male interiore».

Che cosa vorresti dire alle ragazze, specie le più giovani, che vogliono apparire magre a tutti i costi?
«Io da anni vado nelle scuole a parlare con ragazze e ragazzi di ogni età. Spiego a loro quanti trucchi ci sono nei media, nella carta stampata grazie a photoshop, alle luci giuste. Io consiglio sempre di ascoltare il proprio fisico e mantenerlo in salute anche grazie al supporto medico e ad un'ottima attività fisica».

Quali sono i cibi che non mancano mai nel tuo piatto? E un peccato di gola a cui ogni tanto ti abbandoni?
«Io seguo una dieta mediterranea: non mi faccio mancare nulla della nostra buona cucina. Piccole quantità ma un po' di tutto. Qualche peccato di gola? Per forza, per me cibo è amore, piacere, vita».

Sei laureata in Scienze della comunicazione con specializzazione in Psicologia. Hai mai pensato di fare la telegiornalista?
«Io ho iniziato come telegiornalista: lavoravo in una tv locale marchigiana. Un domani mi ci rivedrei, il giornalismo è la mia passione».

Chi sarebbe stata Elisa D'Ospina se non avesse fatto la modella?
«È la stessa Elisa di oggi: oltre la modella ho la mia agenzia di comunicazione (Agade communication) che porto avanti con mio marito. Ci occupiamo di comunicazione, ufficio stampa e siamo specializzati in guerriglia marketing».

Oggi sei modella, opinionista in programmi televisivi, blogger, hai un'attività di Ufficio Stampa. Come ti vedi tra dieci anni?
«Tra dieci anni mi vedo la stessa di oggi: magari avrò appeso sicuramente i tacchi al chiodo, ma mi piacerebbe continuare il mio dialogo con i ragazzi e la prevenzione nelle scuole. Inoltre mi vedo mamma di un paio di bambini. La famiglia per me è un valore importantissimo».

versione stampabile


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster