Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Patrizia Morgani   Tutte le interviste tutte le interviste
Patrizia MorganiTelegiornaliste anno VI N. 37 (254) del 8 novembre 2010

Patrizia Morgani: abbasso la spettacolarizzazione
di Giuseppe Bosso

Incontriamo questa settimana Patrizia Morgani, dal 1998 alla Rai. Tra le sue esperienze passate, un breve periodo di insegnamento e il giornale radio e una rubrica sul cinema italiano a Rai International. È approdata poi a Rai News24 per condurre Shownet, contenitore dedicato allo spettacolo, e alcune edizioni del telegiornale.

Da insegnante a giornalista per scelta o per caso?
«Assolutamente per scelta! Ho sempre avuto la passione per la scrittura e la curiosità per il mondo che mi circonda».

L'esperienza più gratificante?
«È difficile rispondere. Però posso dire che quella al Tg Lazio è stata indimenticabile, anche perché venivo dalle tv locali ed è stata la prima esperienza veramente importante».

Quali sono i mali dell'informazione di oggi?
«L'estrema spettacolarizzazione del dolore. È esempio recente il caso della povera Sarah Scazzi».

Dopo la nomina di Bianca Berlinguer a direttore del Tg3 crede che per le donne telegiornaliste ci siano più spazi per ruoli di responsabilità?
«Prima della Berlinguer altre donne hanno diretto testate giornalistiche, tra cui Angela Buttiglione e Anna La Rosa, ma purtroppo c'è ancora poco spazio per le quote rosa...».

Il digitale terrestre ha cambiato qualcosa per Rai News 24?
«All'inizio siamo stati penalizzati. Adesso invece cominciamo ad avere i primi positivi riscontri per quanto riguarda l'audience, anche se già nell'ultimo anno abbiamo registrato dati molto confortanti grazie alla professionalità di tutti che in molti casi ci hanno portato a battere la concorrenza».

Che idea si è fatta di Telegiornaliste?
«È una piattaforma simpatica che permette di conoscere più da vicino i mezzibusti!».

Più impegnativo condurre il telegiornale o un programma come Shownet?
«Tutto è impegnativo quando la professione si fa con professionalità e passione!».

Mai subito condizionamenti sul lavoro?
«No, mai. Sia in tv che nella carta stampata non ho mai avuto problemi di tal genere».

versione stampabile

Pallavoliste volley femminile


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster