Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE NONSOLOMODA TUTTO TV PINK NEWS DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Stefania Andriola   Tutte le interviste tutte le interviste
Stefania AndriolaTelegiornaliste anno VII N. 9 (269) del 7 marzo 2011

Stefania Andriola: non chiamatemi meteorina!
di Giuseppe Bosso

Questa settimana incontriamo Stefania Andriola, giornalista del Centro Epson Meteo, da quasi un anno vediamo al Tg5.

Tgista prestata al meteo per scelta o per caso?
«Sono capitata al meteo davvero per caso. Nel settembre 2009 ho sostenuto un provino al Centro Epson Meteo dove cercavano una nuova figura, quella della giornalista meteorologa per un progetto di meteo al femminile. Sono stata selezionata tra una ventina di giornaliste ed a febbraio 2010 è iniziato un periodo di stage con i meteorologi che mi è servito per avvicinarmi alla materia. Seguendoli da vicino mi sono resa conto dei loro diversi modi di comunicare in video il meteo. Sei mesi dopo, è stata presentata una mia puntata zero al direttore del Tg5 Clemente Mimun e con mia grande emozione e soddisfazione sono stata scelta per andare in onda nelle edizioni delle 13 e delle 20».

Giornalista ma anche attrice, tante particine, spot... La gavetta, secondo lei, è importante?
«Certamente. È un percorso da seguire che ti forma e ti fa imparare passo dopo passo, dai corsi di recitazione alle piccole conduzioni a Torino e a Milano per emittenti locali e satellitari. Fin dall'inizio mi è stato d'aiuto per sciogliermi davanti alle telecamere e per arrivare ad avere una sicurezza che solo anni di duro lavoro possono darti».

Cosa farà da grande?
«Vorrei continuare il lavoro di giornalista che non è solo quello di apparire in video. La gente forse non sa che io scrivo anche i testi, partecipo alle riunioni dei meteorologi e decido con loro le grafiche da mostrare in onda. Non è certo un lavoro di pochi secondi. Oltre al tempo in Italia monitoriamo anche cosa succede nelle altri parti del mondo e preparo spesso approfondimenti a riguardo che dal 1 gennaio di questo anno sono visibili su meteo.it che collabora con Tgcom».

Striscia la notizia l'ha definita 'meteorina'. Si è arrabbiata per questo?
«No, anzi. Mi ha fatto molto sorridere, ma spero che la gente che segue il Tg5 abbia compreso che il mio ruolo non è certo quello, per così dire, di immagine».

Che rapporto ha instaurato con il colonnello Giugliacci, figura storica del meteo del Tg5?
«Molto buono. All'inizio mi ha dato molti consigli su come presentarmi e come esporre il meteo».

Solo da poco, tuttavia, si vedono donne meteorologhe in tv. Pensa si arriverà ad una normalizzazione di questa figura?
«Lo spero. All'estero, del resto, la giornalista che si occupa di meteo è ormai una figura riconosciuta e rispettata e spero ci arriveremo anche noi».

versione stampabile

Pallavoliste volley femminile


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE NONSOLOMODA TUTTO TV PINK NEWS DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster