Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Susanna Messaggio   Tutte le interviste tutte le interviste
Format: sguardo critico al panorama radiotelevisivoTelegiornaliste anno V N. 42 (213) del 23 novembre 2009

Susanna Messaggio: «Le vallette di oggi sono più spigliate»
di Giuseppe Bosso

Incontriamo con piacere questa settimana un volto noto e amato del piccolo schermo: Susanna Messaggio.

Dalla tv di intrattenimento degli inizi della sua carriera, ha progressivamente virato sull’approfondimento e sull’informazione. Quali sono le difficoltà che ha incontrato in questo passaggio?
«Direi che è stato un processo naturale andato di pari passo con la mia crescita. Inizialmente, da ragazza, ho trovato spazio in programmi di tipo ludico, nel tempo inevitabilmente ho dovuto puntare su altri spazi».

Nasce come valletta negli anni ’80. Rispetto ad allora, e guardando le ragazze che lavorano oggi in televisione, come pensa si sia evoluto questo concetto?
«Decisamente evoluto, è così. Oggi vedo queste ragazze molto più spigliate e soprattutto molto più interattive con i conduttori, anche navigati. Ai miei tempi non era così. Lo si può vedere anche su Youtube, nei filmati dei programmi in cui affiancavo Mike Bongiorno o quando ho avuto modo di lavorare con Enzo Tortora. I miei interventi, come per le altre ragazze di allora, erano limitati a poche battute e nient’altro, c’era molta più soggezione per questi personaggi così imponenti. Adesso le ragazze sono molto più disinvolte».

Oltre alla tv, è molto attiva in iniziative legate al mondo dell’infanzia, tra cui La casa di Susanna.
«Sì, da dieci anni curo questa iniziativa che si propone di stare accanto ai bambini nel periodo delle feste natalizie. È importante sviluppare la loro creatività e la loro cognizione in modo costruttivo, anche attraverso il gioco. Abbiamo realizzato questa casa in legno naturale a Milano proprio perché per me la difesa dell’ambiente è importante. È un concetto che i più piccoli devono assimilare molto presto».

Qual è il suo ricordo di Mike Bongiorno?
«Beh, sicuramente negli ultimi tempi molto diverso da come lo avevo conosciuto, molto più fragile e meno rigido di quando ebbi modo di affiancarlo nei suoi programmi su Canale 5».

versione stampabile

Pallavoliste volley femminile


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster