Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Valentina Bisti   Tutte le interviste tutte le interviste
Valentina BistiTelegiornaliste anno VI N. 26 (243) del 5 luglio 2010

Valentina Bisti: il meteo arriva al Tg1
di Giuseppe Bosso

Giornalista professionista, Valentina Bisti è dal 2001 in Rai: prima nella rubrica del Tg2 Costume e Società, in seguito al Tg1 in varie redazioni. Oggi si occupa di previsioni meteo al tg delle 20 insieme al collega Stefano Campagna.

Valentina, come è cambiato il Tg1 dal 10 giugno?
«È un telegiornale più moderno, più veloce e più interattivo. Nel nuovo sito web si possono trovare informazioni in tempo reale, con tante finestre sul mondo. E poi c'è il meteo, un tema che appassiona milioni di italiani e che Stefano Campagna ed io tratterremo ogni sera all’interno del tg delle 20. Non ci saranno solo le previsioni, ma tante curiosità, informazioni utili e consigli pratici».

Come ti sei trovata a condurre questo spazio meteo con Stefano?
«Semplice: il direttore Minzolini ci ha proposto di condurre uno spazio per lui molto importante e di grande visibilità. Abbiamo fin da subito creduto nel progetto. Personalmente sono stata contagiata dal suo entusiasmo. E poi penso che avere al fianco un collega come Stefano Campagna sia per me una grande opportunità. Inventare un nuovo spazio, con una persona che stimi e che è anche un caro amico, qui al tg è un’occasione e una fortuna rara. Stefano ha una lunga esperienza di conduzione, io negli anni ho fatto tanti collegamenti, e ora siamo pronti per inventare uno spazio che mai nessun giornalista del Tg1 aveva gestito».

Hai dimestichezza con la 'materia'?
«Certo, non sono una meteorologa. Però in tanti anni di lavoro nelle redazioni cronaca e società ho confezionato decine e decine di pezzi sul meteo. Sarà sempre fondamentale il sostegno dell’aeronautica militare che collabora con noi. Gli esperti del meteo ci forniranno i dati e noi li trasformeremo in previsioni appetibili e fruibili al vasto pubblico del Tg1. D’altronde in Europa, e soprattutto negli Stati Uniti, sono tantissimi i giornalisti che da anni fanno le previsioni del tempo».

Metaforicamente, dopo la 'bufera' degli ultimi tempi che hanno visto l'allontanamento di tanti tuoi colleghi volti storici del Tg1, volgerà il bel tempo?
«Ma no, quale bufera. Forse una lieve perturbazione che ha portato un po’ di instabilità in alcune zone del telegiornale. Qualcuno è stato colpito dalla pioggia, qualcun altro da un bel sole. Pensa, se non ci fossero mai cambiamenti... che noia. I colleghi che non conducono più il telegiornale avranno più tempo per lavorare al Tg. Hanno tanta esperienza, sono dei seri professionisti, capaci. Sono sicura che i telespettatori saranno ben felici di vedere in onda i loro servizi».

Nuova grafica ma con lo spirito di sempre: sarà questo il vostro motto?
«Spirito di collaborazione, di dialogo, di ricerca delle notizie. Con un contenitore nuovo e tante finestre in più per ampliare l’informazione. Sarà un impulso nuovo per migliorare».

Arrivare al Tg1 per te è stato un punto d'arrivo o di partenza?
«Di partenza. sicuramente. Sono arrivata al Tg1 molto presto grazie all'allora direttore Clemente Mimun. Dopo otto anni di precariato e un anno dopo l’assunzione sento di essere maturata, di aver acquisito più sicurezza. Per questo mi sono buttata anima e corpo in un progetto che richiede autorevolezza, ma anche un pizzico di inventiva».

Cosa pensi di Telegiornaliste?
«È una vetrina per far conoscere tante colleghe che spesso non appaiono in video, ma che confezionano bei servizi, belle inchieste. È giusto che il pubblico possa conoscerle più da vicino. Sono la voce dell’informazione: entrano nelle nostre case, ci raccontano la nostra società e capire quali sono paure, sogni di ognuna di loro può avvicinarle ancora di più ad un pubblico sempre più esigente e curioso».

Sei una grande fan di Vasco Rossi che recentemente, in un'intervista, ha dichiarato di avere un'autostima pari a zero. E la tua?
«Anche io come Vasco sono del segno zodiacale dell'Acquario. Estroversa fuori, timida dentro. L’autostima si costruisce con il tempo, attraverso i successi ma anche attraverso gli errori che spesso ti rendono migliore. E sono d’accordo con Vasco quando dice: sono così insicuro che non credo a niente... non ho paura di nessuno ma ho paura sempre!».

versione stampabile

Pallavoliste volley femminile


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster