Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

speciale telegiornalisti
ENNIO REMONDINO

Ennio Remondino - intervista (3)Giornalista da troppo tempo, inizia nella carta stampata e resiste da trenta interminabili anni in Rai. Genovese, e qualche volta in trasmissione si sente. Metà della sua vita professionale dedicata al giornalismo investigativo, diventa reporter di guerra per esilio. Dopo tante Br, stragi, mafia, trame spionistiche, inciampa sui rapporti tra Cia e P2 ed “ottiene” il licenziamento dell’allora direttore del Tg1 Nuccio Fava, la cacciata del capo redattore Roberto Morrione e la sua destinazione all’estero. Si vanta dell’intervista alle “Br” (Curcio, Moretti, Balzerani), con l’annuncio del superamento della lotta armata e l’illusione (allora si sparava ancora) di aver salvato qualche vita. Ha imparato il siciliano dal suo amico Tommaso Buscetta per arrivare alla sola intervista mai realizzata al boss Tano Badalamenti. Di Licio Gelli, George Bush, Francesco Cossiga e Giulio Andreotti (inchiesta Cia-P2) non ama sentir parlare. Ha amato invece la Sarajevo dei 4 anni d’assedio giocando al bersaglio e ha trescato con tutto il resto dei macelli balcanici, con qualche occasionale tradimento verso Iraq, Afghanistan, Palestina e Libano. Odia la guerra ma le guerre e i casini sembra amino lui.
Corrispondente estero da più di dieci anni, è stato responsabile degli uffici Rai a Belgrado per sette anni (con l’aggiunta di un anno di imperio anche su Gerusalemme e Il Cairo), due anni di esilio a Berlino, da tre anni gestisce da Istanbul i territori dell’ex Impero Ottomano. Candidato a chiacchiere per qualche direzione da decenni, non sarà mai direttore perché in Rai non sono del tutto matti. S’è inventato la favola del “giornalismo di strada” ed è costretto anche in età decisamente adulta a battere ancora i marciapiedi della notizia. Dice di aver accumulato un mucchio di ferie ed un sacco di “vaffanculo” a sua disposizione. Chi lo conosce e non è suo amico, se può lo evita. I telespettatori, dopo esserselo sorbito a reti unificate per i tre mesi di bombardamenti Nato sulla Jugoslavia a colazione, pranzo e cena, se lo sono scordati da tempo. Il telegiornalismo attuale farà volentieri a meno di lui, amen.
Questa biografia (scritta alla fine del 2008) è opera dello stesso Ennio Remondino. Il 01/11/2010 Ennio Remondino è andato in pensione.
intervista (1) | intervista (2) | intervista (3)
Ennio Remondino Ennio Remondino Ennio Remondino

3 immagini disponibili: clicca sulle foto per ingrandirle

gli altri tgisti

 


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster