Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Riccarda Riccò tutte le interviste
Riccarda RiccòTelegiornaliste anno III N. 21 (99) del 28 maggio 2007

Riccarda Riccò, la Signora della notizia di Giuseppe Bosso

Riccarda Riccò, volto del tg di Telesanterno, conduce il programma Backstage vip,dedicato ai protagonisti del mondo dello spettacolo e del gossip.

Come cerca di porsi nei confronti del suo pubblico, lei che è una delle tgiste più apprezzate del nostro sito?
«Il pubblico è l'anima dello schermo. Senza quello andremmo tutti a casa e quindi è importante rispettarlo e adeguarsi a ciò che si trasmette; cambiare stile nell'immagine e nella comunicazione verbale e non verbale, cercando di stare sempre "vicino" a chi ci guarda, senza mai imporsi con atteggiamenti aggressivi o volgari».

Che differenza riscontra tra la conduzione di un telegiornale e quella di un rotocalco come Backstage vip?
«Il telegiornale è un notiziario di informazione sui fatti più importanti della giornata e richiede un approccio serio e formale. E' rivolto a tutti e deve aggiornare. Backstage vip è un dietro le quinte di moda, spettacolo, cultura, pettegolezzi, con un taglio leggero e veloce... Dunque anche la conduzione deve adeguarsi: adatto il look più seducente, lo sguardo aperto, il sorriso ammiccante».

Ha avuto un passato da attrice: ritiene importante questa esperienza per la sua crescita professionale?
«Tutte le esperienze passate concorrono a crescere... o almeno così si spera! Recitare serve sempre, poiché ti insegna a usare il linguaggio infinito del corpo. Tristezza, sorpresa, disappunto, felicità attraverso lo sguardo, la gestualità. E la comunicazione televisiva è fatta di tutto questo».

Come potrà leggere nel nostro forum, lei e le sue colleghe di Telesanterno e Telecentro siete tra le telegiornaliste maggiormente apprezzate, oltre che per professionalità, anche per bellezza: è una cosa che le fa piacere oppure la imbarazza?
«A chi non farebbe piacere? Avere due complimenti anziché uno? L'importante è non dimenticare la professionalità: non "velinizzarsi" troppo!».

Cosa significa essere donna e giornalista secondo lei oggi?
«Respirare il mondo da donna e comunicarlo al mondo, ma senza scriverlo con una penna rosa... metaforicamente e non solo».

Quali sono le sue aspirazioni future?
«Rosee...».  

versione stampabile

Pallavoliste volley femminile


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster