Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista ad Aldo Torchiaro tutte le interviste
Telegiornaliste anno III N. 29 (107) del 23 luglio 2007

Aldo Torchiaro, nuovo volto di Omnibus di Giuseppe Bosso

Questa settimana abbiamo incontrato il giornalista politico Aldo Torchiaro. Nato a Roma il 24 aprile 1974, professionista dal 2006, Aldo conduce trasmissioni di approfondimento politico parlamentare sul canale 890 di Sky, Nessuno TV, ed è autore di saggi di politica interna ed internazionale.

Attualmente è anche su La7 come conduttore di Omnibus estate insieme a Paola Cambiaghi e Luisella Costamagna.

Aldo, che bilancio puoi trarre dopo queste prime settimane di Omnibus estate?
«Solo considerazioni positive: quanto ad ascolti, stiamo mantenendo quel 5% di share che la trasmissione consegue normalmente. Ma in ogni caso non siamo noi conduttori, ma il pubblico, gli spettatori, che devono dare un giudizio. Vedremo a settembre».

Quando Paola Cambiaghi sostituì Marica Morelli molti lettori si dimostrarono scettici, anche perché non è giornalista…
«Mi trovo molto bene con Paola. La ammiro perché riesce a conciliare l’attenzione per l’attualità propria di un giornalista che si rispetti con una grande capacità di tenere la scena. È una presenza che si sente in studio, e riesce ad attirare con simpatia su di lei l’attenzione del pubblico che ci guarda.
Per quanto riguarda i dubbi dei vostri lettori: la lettura dei quotidiani per la rassegna stampa non deve essere fatta da un giornalista iscritto all’Albo, l'importante è riuscire a farsi capire da chi ci guarda da casa. E in questo Paola ha delle capacità notevoli».

La tua esperienza nella carta stampata ti è servita nel passaggio alla tv?
«Sì, è stato importante quello che ho fatto sia per Il Riformista che per L’Opinione e le altre testate con cui ho collaborato: esperienze indispensabili per la formazione che ti danno.
A proposito, voglio segnalare una cosa a cui tengo molto e che partirà da settembre su Nessuno tv: un tg politico fatto da giovani professionisti. Da anni lavoro in questo canale, che è in crescita: speriamo di continuare la tendenza con questo progetto che seguirà da vicino i lavori parlamentari e la vita politica del Paese».

Quali sono i segreti del successo di Omnibus?
«Direi che è la formula il segreto essenziale; la sto vivendo con Paola, conciliando la freschezza e la verve giovanile con l’attenzione per il linguaggio della notizia, senza essere troppo seriosi. Il nostro compito, come del resto quello dei colleghi che curano l’edizione invernale, è proprio quello di fare da traino per il cuore della trasmissione che è rappresentato dal dibattito condotto da Luisella Costamagna con gli ospiti in studio».

E' un peso rinunciare alle vacanze per restare sull'Omnibus?
«No, vivo questa esperienza con molto entusiasmo ed era un’occasione talmente importante che ha avuto la priorità su altre considerazioni. Del resto, i modi per rilassarsi, per staccare la spina, ci sono sempre».

Allora pensi di restare a bordo anche dopo l’estate?
«Da parte mia non ci sarebbero problemi. Ma al di là di come andrà a svilupparsi il mio rapporto con La7, il mio desiderio è continuare a fare questo lavoro sempre con il massimo impegno, a cominciare dal tg di Nessuno tv».

versione stampabile

 


HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster