Homepage di www.telegiornaliste.com
HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO

Intervista a Giulia Tarquini   Tutte le interviste tutte le interviste
Giulia TarquiniTelegiornaliste anno XI N. 35 (466) del 2 novembre 2015

Giulia Tarquini: osservo attentamente le attrici che doppio, rimanendo sempre me stessa
di Giuseppe Bosso

Giovanissima ma con alle spalle già un curriculum di tutto rispetto, incontriamo la simpatica e promettente doppiatrice Giulia Tarquini.

Non provenendo da una famiglia di doppiatori hai avvertito maggiori difficoltà ad inserirti in questo ambiente?
«Sì, abbastanza. Ne risento ancora oggi».

Con quale attrice o personaggio ti sei sentita maggiormente in sintonia e quale, invece, ha rappresentato il tuo opposto?
«Il personaggio che mi assomiglia di più è Alexis Castle, ma di sintonia ne ho avuta molta anche con altri personaggi, tipo Arrietty (protagonista di un film animato giapponese del 2010, ndr). Un personaggio con cui invece non sono stata per niente in sintonia è Camilla, in Violetta: è davvero molto distante dal mio modo di essere».

Relazionarsi con colleghi di grande esperienza ti ha mai turbata o messa a disagio?
«A volte sì, mi sono sentita in soggezione ma è stato anche emozionante».

Violetta, Castle, Il trono di spade, solo per fare qualche nome: nel tuo curriculum serie molto popolari e amate e al tempo stesso personaggi molto diversi; in cosa cerchi di caratterizzarli?
«Osservo molto le attrici che doppio: i loro sguardi, la loro gestualità... cerco di imitarle meglio che posso, anche se la mia personalità ogni tanto traspare».

Tra i tuoi ultimi lavori c’è anche la molto criticata versione hd di Heidi, in cui presti voce all’amica del cuore della protagonista Clara: i fan storici della serie hanno molto dileggiato questa versione, questo ha in qualche modo condizionato il vostro lavoro?
«Io sono tra le file delle fan di Heidi, ci sono cresciuta. Non ero al corrente delle critiche sulla nuova versione, ma non sono stupita. Siamo tutti abituati alla vecchia Heidi, quindi è anche logico che si faccia fatica ad accettare la nuova. Da parte mia posso assicurare che c'è stato un grosso impegno dietro al doppiaggio: abbiamo fatto del nostro meglio, non siate troppo severi!».

Dove potremo ‘ascoltarti’ in futuro?
«Di nuovo, nulla di veramente interessante, ma sono fiduciosa; da poco ho finito di doppiare la seconda stagione di The Next Step e presto inizierò la nuova stagione di Castle».

E, sempre guardando al domani, ti vedi sempre doppiatrice o tenterai anche altre strade?
«Ho sempre amato questo lavoro e spero di continuarlo a fare per il resto dei miei giorni. La vita però è piena di sorprese quindi, chi può dirlo?».

HOME SCHEDE+FOTO VIDEO FORUM PREMIO TGISTE TUTTO TV DONNE INTERVISTE ARCHIVIO
Facebook  Twitter

Telegiornaliste: settimanale di critica televisiva e informazione - registrazione Tribunale di Modena n. 1741 del 08/04/2005
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso del webmaster